logo-masseria-appia-traiana

Top

Masseria Appia Traiana

Olivo Masseria Appia Traiana, Azienda Agricola Tateo Casale

Come riconoscere la qualità di un olio di oliva extra vergine, anche se non siamo degli intenditori?

Non è così difficile.

Per prima cosa dalla confezione, leggiamo sempre attentamente l’etichetta, cominciando dalla provenienza. Non esiste una regione che produce olio di oliva extra vergine migliore dell’altra, tuttavia, esistono tecniche di lavorazione, di raccolta e di conservazione che permettono di valutare la superiorità e qualità dell’olio di oliva extra vergine. Leggendo quanto riportato sull’etichetta, l’inesperto potrà ottenere parecchie informazioni utili per riconoscere la qualità dell’olio. Per esempio le sigle DOP, IGP sono sinonimo di alta qualità, l’Olio DOP, nello specifico, prevede che le Olive provengano tutte da alberi secolari identificati e censiti dalla regione.

Facciamo attenzione anche a diciture come: “Olio EVO prodotto da Olive 100% italiane” oppure che siano lavorate con  “molitura a freddo entro le 24 ore dalla raccolta”… anche queste indicazioni devono farci pensare ad un olio sicuramente qualitativo.

Possiamo quindi dire che la presentazione dell’olio di oliva extra vergine sull’etichetta sia un buon biglietto da visita.

 

Quando poi ci troveremo di fronte al primo assaggio, l’olio di oliva extra vergine dovrà infondere un sapore di amaro (ai lati della cavità orale) e lievemente piccante (punta della lingua e nella gola). Queste due peculiarità, identificano la qualità dell’olio, in quanto l’odore ed il sapore di amaro e del piccante sono sprigionati da due elementi (Polifenoli) presenti nell’olio di oliva extra vergine, cioè dall’oleocantale e dall’oleuropeina, che tra l’altro sono gli artefici di parecchi effetti benefici sul nostro organismo.

Se non dovessimo percepire nulla di ciò, probabilmente il prodotto difetta in qualità.

 

In ultimo, ma non per importanza, possiamo identificare la qualità dell’olio di oliva extra vergine dal prezzo.

Attenzione sempre, perché se dovessimo trovare in vendita una bottiglia di olio di oliva extra vergine al prezzo di soli 2 o 3 Euro, è lecito aspettarsi una qualità dell’olio decisamente poco elevata.

Il prezzo, come molto spesso accade in diversi ambiti, rappresenta sempre un buon indicatore di qualità.

Teniamo presente che nel costo complessivo della produzione dell’Olio EVO sono comprese le seguenti fasi di lavorazione: Raccolta, Lavaggio e Molitura, Gramolatura, Estrazione, Separazione, Stoccaggio, Imbottigliamento ed, infine, Imballaggio e trasporto.

A questo punto è facile comprendere che in base a questo processo di lavorazione, non è possibile che un buon olio di oliva extra vergine possa costare al pubblico solo 3,00 Euro.

Questo non significa che più si sale con il prezzo è più la qualità dell’olio di oliva extra vergine sarà pregiata ma, certamente, un olio extravergine d’oliva a bassissimo costo dovrebbe essere un elemento sufficiente per diffidare di quanto ci propongono.

L’olio extravergine d’oliva è un prodotto autentico, genuino e benefico per la salute, non ci stancheremo mai di ripetere quelle che sono solo alcune delle sue proprietà: fortifica il sistema immunitario, riduce la pressione e il colesterolo cattivo, fa bene ai capelli, alla pelle ed al cuore…

Quindi, non è consigliabile cercare e pretendere la QUALITA’? Noi di Masseria Appia Traiana ce la mettiamo tutta.